Petruccini : “Io sono preoccupato”

Il presidente del CONI, Gianni Petruccini, si dichiara preoccupato mentre mancano solo 154 giorni all’inizio della gara. Per adesso, dichiara, abbiamo 148 qualificati ma sono pochi, altri se ne aggiungeranno ma non credo arriveremo ai 300 che abbiamo superato a Pechino. Dall’Italia si attendono tutti grandi risultati, ma oggi devo pensare positivo”.

Dispiaciuto per l’assenza di due sport importanti come il calcio e il basket, è sicuro che “faremo bene in altre discipline” e ricorda che “la scherma è il nostro serbatoio”.

E poi ci sono le sorprese perché, come aggiunge Petruccini, “l’Italia riesce sempre a stupire in meglio e che io sbaglio sempre i pronostici.”

 

Lascia un commento