Pallamano ai giochi olimpici

Attualmente secondo sport maschile giocato al mondo (dopo il calcio) e primo tra gli sport di squadra femminili, la pallamano è uno sport in cui due squadre di sette giocatori ciascuna devono realizzare il maggior numero di reti possibili nella porta avversaria. Le partite si disputano in due tempi da trenta minuti e vengono giocate su campi rettangolari con lati di 40 m e 20 m.

Si tende a definire la pallamano (o Handball come viene chiamata in tanti paesi) come il più veloce gioco di squadra con la palla

La pallamano è uno sport codificato relativamente di recente in confronto ad altri tra quelli praticati con la palla, ma le sue origini si perdono nella storia. Nella Roma antica esisteva un gioco con la palla lanciata con le mani ed anche nella cultura Maja si trovano immagini su vasi che richiamano la pallamano. Ma fu in Germania, alla fine dell’800 che si iniziò a metterci regole uniche .

Nel dopoguerra la pallamano si diffonde in tutto il mondo, fino a rientrare di diritto tra gli sport olimpici a partire da Monaco ’72.

 

Lascia un commento