Vela ai giochi olimpici

Il termine “vela” si riferisce alla pratica sportiva della navigazione a vela in cui le imbarcazioni possono essere di dimensioni etremamente ridotte (tavole a vela) oppure molto grandi (multiscafi o maxi yacht).

Lo sport della vela si svolge soprattutto in regate, competizioni fra barche a vela in cui generalmente vince l’imbarcazione che riesce a percorrere il percorso di regata in minor tempo.

Nelle competizioni veliche è consentito sfruttare soltanto le capacità marinare dell’imbarcazione e la forza propulsiva del vento per navigare e la forza dell’acqua sullo scafo. Questo significa che qualsiasi altro sistema di propulsione è vietato, incluso l’effettuare certi movimenti del corpo che potrebbero aumentare la velocità dell’imbarcazione.

Ecco alcune delle competizioni internazionali più famose :

  • L’Admiral’s Cup
  • La Coppa America
  • La Vendée Globe
La vela è diventata sport olimpico nel  1900 ai Giochi di Parigi, cui parteciparono concorrenti raggruppati in tre classi veliche.
Oggi le classi sono : classe 470 maschile, classe 470 femminile, classe 49er, classe Finn, classe Laser, classe Laser radial, windsurf maschile, windsurf femminile, classe Star, classe Tornado, classe Yngling, .

Lascia un commento